SUPPORTARE LA FAMIGLIA 

Attività di sollievo e di sostegno /supporto alla famiglia



- Attività di sollievo
L’attività di sollievo alla famiglia è composta da una serie di iniziative studiate e dedicate specificamente ai ragazzi autistici che permettano di alleviare almeno momentaneamente la preoccupazione dei genitori riguardo la gestione del tempo dei loro figli che hanno tale tipo di disabilità.
Le attività di sollievo che l'associazione ha individuato possono essere di due tipi:
* Attività specifiche che rispondono ai bisogni espressi dalla famiglia quali ad esempio uscite sul territorio, accompagnamento dei bambini/ragazzi autistici ad attività sul territorio e/o extraterritoriali ecc….. svolti sul singolo ragazzo anche presso il proprio domicilio;
* Attività di gruppo, sempre che queste siano compatibili con le esigenze del soggetto autistico;

Potranno essere sede degli interventi e delle attività sopra specificate:
- il domicilio del beneficiario e/o del volontario previo accordo con le parti interessate;
- gli spazi della Cascina San Vincenzo e/o altri spazi sul territorio e/o extraterritoriali indicate dall’Associazione. Attualmente, dal momento che sono in corso i lavori di ristrutturazione degli spazi, la maggior parte delle attività si svolgono presso l'Oratorio S. Luigi di Concorezzo.

La struttura Cascina San Vincenzo prevede infatti uno spazio gioco che potrà essere utilizzato dai familiari con o senza il supporto del personale volontario.

I volontari operativi nel centro autismo sono formati e supervisionati periodicamente da personale qualificato.
Inoltre, il contesto nel quale il progetto si realizza è quello di una comunità di famiglie che supporteranno i familiari dei bambini e adolescenti con problemi di disabilità oltre a costituire il fulcro per la creazione della rete di sostegno intorno al soggetto autistico

Per accedere al servizio di sollievo è necessario contattare il coordinatore e compilare l'apposita scheda.
Il coordinatore raccolte le richieste e i bisogni di “sollievo” delle famiglie, verificata la disponibilità dei volontari organizzerà il servizio richiesto.
I diversi attori coinvolti sottoscriveranno prima dell’avvio del servizio il “Regolamento per le attività di volontariato”.

- Sabato insieme -
Si tratta di una inziativa di attività e gioco per bambini autistici. E' gestita dal gruppo dei volontari dell'associazione e si colloca tra le attività di sollievo proposte alle famiglie. I genitori potranno lasciare i propri figli alla attività oppure rimanervi. L'attività si svolge il sabato pomeriggio dalle ore 16.00 alle 18.00. Per i dettagli vedere nella sezione Sollievo e Volontari.


- Attività di supporto/sostegno “I luoghi della parola”: AMA e Cicli di consulenza
Un’occasione particolarmente interessante è quella rappresentata dai gruppi di adulti, attraverso i quali si concretizza uno dei presupposti base per questo servizio , quello cioè di favorire l’espressione, la valorizzazione e la formazione mediante momenti di condivisione tra genitori di un bambini autistici.

La proposta consiste in momenti ,detti spesso del tè per indicarne l’informalità, in cui gli adulti – affidati i loro bambini ai volontari del Centro – si ritrovano in spazi pensati appositamente per loro per scambiarsi impressioni intorno ad alcun temi di interesse comune con un operatore il cui compito è di facilitare la comunicazione regolando e sintetizzando gli interventi: egli infatti non è qui chiamato a coprire il ruolo di esperto, quanto piuttosto a raccogliere le singole esperienze facilitandone la condivisione, in modo che vengano poi restituite arricchite dalla comune riflessione.
Obiettivo specifico di questo “spazio” è quello di favorire nei genitori, attraverso il gruppo dei “pari” , l’attivazione di sensibilità e risorse educative attraverso il confronto simmetrico: l’individuazione di possibili soluzioni ad eventuali difficoltà che essi possono incontrare e la sperimentazione di nuove modalità relazionali con i figli nascono così dall’ascolto di altri adulti che stanno vivendo lo stesso tipo di esperienze.

E’ previsto un incontro mensile
Gli incontri previsti nel percorso AMA” possono inoltre toccare dinamiche famigliari che necessitano di uno spazio di rielaborazione separato dal gruppo.

- Consulenze psicologiche individuali, di coppia e/o famigliari
Per rispondere a tali bisogni il progetto prevede cicli di 3 consulenze individuali di coppia e/o familiari.
La consulenza può anche divenire occasione per di fornire informazioni e consigli a carattere psicopedagogico o educazionale



Finanziato con risorse 8xmille Chiesa Cattolica